Anatomia di una cartolina

 
Trieste Castello Miramar (recto)
Trieste Castello Miramar (verso)

 

Vista così sembra una normale cartolina, ma basta guardarla contro una intensa fonte di luce e, come per magia, le finestre si illuminano, i lampioni si accendono, la luna splende in cielo e si riflette sul mare.

Trieste Castello Miramar (controluce)

Apparse sul mercato verso la fine del 1898, sono conosciute come "Hold-To-Light" (HTL), "Gegen das Licht", "Carte transparente". Si tratta di cartoline che permettono di vedere immagini differenti se guardate controluce.

Questo particolare effetto può essere ottenuto in diversi modi. La cartolina qui mostrata è una Die Cut Hold-To-Light, il tipo più comune di HTL, formata da due strati di sottile cartoncino incollati fra loro. Quello superiore è fustellato e reca l'immagine, mentre sul secondo strato è stampato il verso della cartolina. Quando questa viene illuminata dal retro con una luce molto forte, le parti in corrispondenza dei fori appaiono brillanti e sembrano illuminarsi. Questi intagli o fori sono generalmente in corrispondenza della luna, di finestre o lampioni così da creare l'effetto di un paesaggio notturno. Effetti più elaborati si possono ottenere inserendo un terzo strato intermedio di sottile carta semitrasparente, sul quale vengono stampati motivi colorati in corrispondenza dei fori. In questo modo si ottiene in controluce una immagine a colori. Un altro tipo di Die Cut HTL a tre strati prevede la fusellatura dello strato centrale, così che ad un primo sguardo sembra una normale cartolina e solo guardandola alla luce si nota l'effetto speciale.
In questo particolare ingrandito si possono vedere gli intagli nello strato superiore.

Trieste Castello Miramar (particolare)

Questa cartolina fa parte di una serie dedicata a Trieste prodotta dalla W. Hagelberg Akt.-Ges. di Berlino (brevetto DRGM 88077) per l'editore G. Rüger & Co. di Vienna. Altre cartoline della serie sono visibili qui.

Un tipo più sofisticato è la Transparency Hold-To-Light, che permette di vedere una immagine nascosta, solitamente connessa a quella normalmente visibile. È formata di solito da tre strati sovrapposti: un primo strato molto sottile sul quale è stampata l'immagine principale; un secondo strato semitrasparente con l'immagine nascosta ed un terzo strato di supporto con il verso della cartolina. In questo modo gli effetti ottenibili sono innumerevoli: le più semplici mostrano immagini giorno/notte oppure bianco e nero/colore, altre più complicate cambiano da estate a inverno, oppure aggiungono altri particolari all'immagine principale; per ultimo alcune di queste cartoline fanno apparire una immagine completamente nuova, a volte anche indipendente da quella stampata al recto.

Trieste Il Faro Barca peschereccia (recto)
Trieste Il Faro Barca peschereccia (controluce)
Questa tranquilla mattinata si trasforma in una notte tempestosa con la Lanterna che lampeggia sullo sfondo

La cartolina mostrata di seguito è stata prodotta con una tecnica leggermente diversa. Stampata da E. A. Schwerdtfeger & Co. di Berlino (brevetto Meteor DRGM 88690) per l'editore Back & Schmitt di Vienna, utilizza solo due strati. L'immagine nascosta che appare in controluce è stampata al retro del primo strato che viene poi incollato sullo strato di supporto. Ecco come si presentano i due lati del primo strato:

Salute da Trieste - Canal Grande (recto)
Salute da Trieste - Canal Grande (recto)

 

e questa è l'immagine che appare in controluce. Le altre cartoline della serie sono visibili qui.

Salute da Trieste - Canal Grande (controluce)

Esistono anche cartoline di un terzo tipo, chiamato Slide Transparency Hold-To-Light. Formate da tre strati, quello centrale con l'immagine nascosta è una vera e propria diapositiva. Molto rare e difficili da trovare, non mi risulta che siano state prodotte con immagini di Trieste.